A Milano per il corso intensivo di floral designer

 
IMG_20180318_090314ok.jpg
 

A marzo ho organizzato il corso intensivo di floral design in una location per me inedita “Le spezie gentili” in una Milano con le prime gemme sugli alberi ma anche cieli carichi di pioggia. Valeria, da padrona di casa, ci ha accolto e coccolate in due giornate intense tra fiori e colori.

IMG_20180317_085042ok.jpg
IMG_20180317_085124ok.jpg

Sabato ci siamo concentrate sulle tecniche basilari per l’esecuzione di un bouquet e per la creazione di una composizione in spugna. Per questa giornata di avvicinamento all’uso dei colori e dei loro abbinamenti ho proposto fiori dalle sfumature primaverili del rosa, dal radioso fucsia degli anemoni al rosa tenue delle rose O’Hara. A queste tonalità ho accostato il vinaccia di incredibili ranuncoli.

Untitled design (3).jpg
IMG_20180317_174626ok.jpg

Domenica abbiamo utilizzato colori ancora più primaverili. Per il bouquet il bordeaux era il colore principale con tulipani rolando nero, scabiosa bordeaux scuro, e  le note romantiche ottenute con le incredibili rose vintage “Garden”,  la clematis azzurra/viola e rami di pesco in fiore.

IMG_20180318_092017ok.jpg
Untitled design (4).jpg
IMG_20180318_113543ok.jpg

Per la creazione in spugna, ispirata alla dolcezza del clima primaverile ho proposto i colori pastello del rosa, dell’azzurro, del delicato giallo, e delle note vivaci dell’arancione e del rosso. L’arancione l’ho trovato nei narcisi e il rosso nelle fragole.

IMG_20180318_090013ok.jpg
Untitled design (5).jpg
IMG_20180318_135015ok.jpg

Per chi fosse interessato, ad ottobre ci sarà un altro corso base intensivo tra le dolci colline del Custoza a Verona.

IMG_20180318_141827.jpg
 
 

Mood autunnale per il corso intensivo di ottobre

 
PA080190ok.jpg
 
 

Atmosfera unica e irripetibile per l’ultimo corso intensivo di floral design che si è svolto il primo weed-end di ottobre.

Ecco gli ingredienti che hanno contribuito a rendere straordinarie queste due giornate:

· un gruppo di 7 persone composto da  Natascia, Alessia, Nadia, Giorgia, Caterina, Silvia ed Elena, curiose e attente. Ognuna di loro con i proprio sogni, le proprie passioni, tutte decise a condividere questo percorso;

Untitled design (9).jpg

· la location Relais Corte Guastalla, accogliente e immersa nel verde delle colline di Custoza;

Untitled design (8).jpg

· il sole che ci ha permesso di godere del suo calore durante i momenti di relax;

Untitled design (12).jpg

· i colori intensi e brillanti dei fiori autunnali, dai crisantemi bordeaux al cioccolato dei cosmos al rosso rubino delle ortensie, alle tonalità più delicate dei rosa pastello delle rose O’Hara dal profumo inebriante, fino alla leggerezza del panicum;

Untitled design (10).jpg
Untitled design (11).jpg

· i quaderni sempre unici nei tessuti floreali di Unsusit.

P1260004ok.jpg

Questo è  il  4° corso intensivo che organizzo, per me è sempre una esperienza intensa. Lo scambio che avviene tra me e le persone che partecipano  è intenso, stimolante e impagabile. Ecco di cosa parlo: “Legno di Cylon....pieno, deciso, croccante, inebriante, magico, speciale, unico... così questa mattina, Tania ci ha accolto in questa splendida corte..la luce della mattina che entrava dalle finestre, candele che riempivano di luce la sala, un grembiule ripiegato sul tavolo, un quaderno rivestito con un tessuto unico e un piccolo rametto di meline rosse per ricordarci che la natura è un'opera d'arte... e poi là, vicino al camino i nostri fiori!” Post di Natascia

Untitled design (13).jpg
PA080140ok - Copia.jpg
PA080159ok - Copia.jpg
PA080226ok.jpg
PA080228ok.jpg
PA080238ok.jpg
PA080237ok.jpg

Un grazie ad Elena, una delle partecipanti,che con la sua macchina fotografica ci ha regalato questi scatti.

 

Corso intensivo di floral design

 
 
 

Sono trascorsi un paio di mesi da quando il fotografo Marco Bravi mi ha consegnato le foto dell’ultimo corso intensivo organizzato a febbraio. Nel frattempo ho rifatto il restyling del sito, lavoro intenso ma gratificante, e proseguito con una nuova serie di corsi di floral design incentrati sul design floreale per matrimoni ed eventi. Il prossimo in programma è a fine giugno: se volete date un’occhiata al link.

Quando ho ritirato le immagini,  sono rimasta senza parole per ciò che Marco è riuscito a cogliere: la bellezza dei fiori, angoli inediti della location, la concentrazione delle partecipanti, il relax nei momenti di pausa, l’attenzione durante le spiegazioni, l’emozione di ciascuna nel realizzare la propria creazione.

A proposito di fiori la primavera mi ha permesso di scegliere tra una vasta gamma di colori e specie. Solo per citarne alcuni: tulipani, ranuncoli, giacinti, anemoni  e iris.

Ho parlato di concentrazione e attenzione, durante queste due giornate. Ogni partecipante si è aperta a questo nuovo mondo accettandone la sfida.

Avevo scritto un post sul primo corso intensivo di luglio dell’anno scorso, vi lascio il link dove potrete leggere nel dettaglio come si erano svolte le due giornate.

Prima di lasciare lo spazio alle immagini voglio ringraziare per queste due giornate indimenticabili le partecipanti Chiara, Federica, Bianca, Martina, Samantha, Sara, Caterina, Arianna e Cinzia, Marco per le foto, la collaborazione di Elvira e l’ospitalità di Giulia di Villa La Valverde.

ABC_3898li.jpg
 

CORSO INTENSIVO DI FLORAL DESIGN

 
 

Durante il primo week-end di luglio ho tenuto il corso intensivo di floral design. Due giornate dedicate completamente al mondo floreale. Il focus è stato fornire gli strumenti teorici e pratici necessari per compiere i primi passi nell’arte del floral design.

La cornice in cui si è svolto il corso era Villa La Valverde, una villa di campagna appena fuori Verona, immersa nel verde con un magnifico giardino segreto, un frutteto e un giovane bosco.

Mentre preparavo questo corso e decidevo quali fiori utilizzare mi sono resa conto che l’elemento fondamentale era il colore. Nella prima giornata le creazioni sono state il bouquet classico  total white di rose bianche ed il giardino floreale. Con il bouquet classico le partecipanti hanno imparato la tecnica della spirale, base per creare qualsiasi tipo di bouquet. Con la composizione di un giardino floreale in spugna, il focus era l’uso di un colore sfumato in diverse tonalità.

Nella seconda giornata abbiamo affrontato la realizzazione di un bouquet naturale e romantico e di una composizione con fiori, frutta e verdura. Per il bouquet naturale, ho scelto la contrapposizione del colore scegliendo fiori non comunemente usati. Con la composizione di fiori, frutta e verdura ho posto l’accento sull’uso di forme e materiali diversi in aggiunta al colore e fiori.

Ciò che trovo sempre incredibile è come ciascuno di noi si esprima attraverso i fiori. Ci possono essere fiori che amiamo di più, colori che non risuonano con il nostro essere, forme o materiali con cui siamo più a nostro agio e il tutto è una continua scoperta. E’ uscire dalla propria zona di comfort.

Al termine di queste due intense giornate ognuna delle partecipanti ha portato a casa non solo le creazioni realizzate ma anche un ricco bagaglio di nozioni. E’ stata una esperienza intensa da cui ho imparato a mia volta molto. E’ stato un privilegio poter accompagnare queste persone cosi appassionate e motivate in questo mondo magico e meraviglioso.

Vi attendo per Il prossimo corso programmato per il 22-23 ottobre a Verona. Nel link trovate il programma dettagliato delle due giornate http://www.taniamuser.com/corso-intensivo-di-floral-design/. Per iscriversi inviatemi una mail a info@taniamuser.com.

 
 

PRIMO CORSO DI FLOWER DESIGN DELLA STAGIONE

 
ImgCopertinaok.jpg
 

Non vedevo l’ora di pubblicare il post sul primo corso di flower design della stagione, svoltosi sabato pomeriggio a Villa La Verde.  Avendo modificato alcuni aspetti della mia vita lavorativa, non potevano non esserci delle novità anche nei corsi di flower design. Infatti il corso offriva la possibilità di ritagliarsi un intero pomeriggio lontano da appuntamenti, doveri ecc, regalandosi un bolla di relax dove il tempo rimanesse sospeso. In poche parole, un pomeriggio Slow a contatto con la natura, colori e fiori.

Ero molto emozionata per questo nuovo appuntamento.

Maria Giulia, la proprietaria della villa,  ci ha accompagnato alla scoperta della tenuta. Nel giovane bosco, ancora acerbo, la bellezza del prunus spinoso in fiore, una nuvola di fiorellini bianchi, ci ha lasciato senza parole. Poi è apparso un meraviglioso cespuglio giallo di forsitya. Nel giardino segreto, ricavato in una ex stalla bruciata più di 40 anni fa, la clematis,  rampicante con i suoi fiori bianchi,  era la regina.  Il prato, con le margherite, i non ti scordar di me e le violette selvatiche vicino agli iris non ancora sbocciati, era inno alla primavera.

20160319_142308.jpg

Rientrate dalla passeggiata ci siamo dedicate alla parte creative del corso. Per la decorazione della tavola abbiamo creato un giardino floreale elegante e una composizione di bulbi, muschio e fiori. Ho scelto  di accostare il bianco, alle diverse gradazioni di rosa, fucsia, viola e rosso corallo. Per i verdi ho scelto ulivo, rosmarino, tillapsia e eucalipto. I fiori, tutti rigorosamente primaverili, erano: ranuncoli bulbilli fucsia, ranuncoli rosa, tulipani doppi “Adore”, anemoni bianchi, viola e fucsia, garofanini del poeta rosso corallo e fucsia, bulbi di giacinto bianco e bulbi di narciso.

Durante il pomeriggio, tra una creazione e l’altra, ci siamo rilassate godendoci una tazza di tè con biscotti artigianali.

Mi piace sempre molto condividere spunti su come decorare la tavola con ciò che abbiamo nelle nostre case. Ad esempio creare dei piccoli segnaposto con erbe aromatiche, oppure anelli per tovaglioli con rami di ulivo o coni fatti con i ritagli di foglia di aspidistra. Ma come ricordo sempre, anche la frutta può arricchire una tavola, così come bottiglie di coca-cola con fiori o un bicchiere con un bocciolo galleggiante.

Per  Pasqua perché non usare i bulbi di giacinto avvolti in carta da pacco, chiusi con un cordoncino, un ramo di ulivo con un piccolo uovo di cioccolato per ciascun ospite, oppure un tulipano appoggiato sul tovagliolo.

Le creazioni, al termine del pomeriggio, mi sembravano rispecchiare il carattere di ognuna di noi. E’ sempre per me sorprendente vedere come si possa esprimere se stessi con i fiori.

Il prossimo corso sarà il 16 aprile e ci dedicheremo alla creazione di un bouquet campestre e di una ghirlanda primaverile che ci accompagnerà fino all’autunno.

 
 

CORSO IN VILLA LA VALVERDE #2

 
 

Dopo la bella esperienza del primo corso di Flower Design in Villa La Valverde vi mostriamo le foto del secondo atelier, quello dedicato alla rosa, Regina di Fiori.  Abbiamo realizzato dei bouquet meravigliosi, ricchi e dai colorati vivaci, in cui l’eleganza della rosa gioca con la freschezza di spumose sfere di viburnum opulus e con frizzanti rami di lillà. (Ecco alcune immagini del materiale floreale utilizzato: IMG1 – IMG2 – IMG3). Anche questa volta ci sono stati offerti degli splendidi fiori sbocciati nel giardino della villa, come gli iris indaco e il biancospino che abbiamo utilizzato insieme a fragole e ravanelli per dei piccoli secondi bouquet insoliti e sbarazzini.

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e, anche in questo caso, complimenti per gli ottimi risultati raggiunti! Vi lasciamo sfogliare la galleria di immagini con le realizzazioni del corso.

 
 

CORSO IN VILLA LA VALVERDE #1

 
 

Il 29 marzo 2014 si è svolto presso Villa La Valverde il corso di Flower Design dedicato ai fiori spontanei. Sono stati realizzati degli splendidi bouquet mescolando fiori recisi con fiori e rami di piante che crescono rigogliosi nel giardino della villa.

Abbiamo raccolto le immagini della flora ridente che ci ha accolti e quelle del corso che potrete sfogliare nelle gallerie fotografiche.

Grazie a tutti i partecipanti per l’energia che ci avete trasmesso e per gli ottimi risultati raggiunti!