Romantico matrimonio tra i vigneti

 
matrimonio estivo verona fiori
 
 

Atmosfera informale e frizzante per Hannah e Luke, una coppia inglese che lo scorso agosto ha deciso di celebrare il loro matrimonio tra i vigneti dell’incantevole location “ Tenuta Le Cave”.

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ho avuto i primi contatti con Hannah via mail. In seguito  abbiamo fissato una chiamata con Skype per conoscerci  e parlare in modo più approfondito dello stile, della palette e del mood che desiderava per il loro matrimonio.

Hannah e Luke hanno scelto delle nuance delicate nelle tonalità del bianco, del verde e con pennellate di rosa cipria per le decorazioni floreali. Lo stile era naturale e romantico, ideale per la location.

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

I fiori che ho proposto erano: rose di colore bianco e delicato rosa, lisianthus nelle tonalità del bianco, verde e rosa cipria, ortensie bianche e gypsofila bianca. I verdi erano tutti stagionali e locali, dall’ulivo al bosso,  dal lentisco all’edera.

matrimonio verona decorazioni floreali

La cerimonia simbolica si è svolta in una radura che si affacciava su un piccolo bosco, il perfetto scenario per l’arco in stile spettinato e naturale. Per le sedie degli sposi e degli ospiti ho creato dei piccoli bouquet in bianco e verde legati con nastri di raso ed organza bianca.

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Per i bouquet delle 5 damigelle, tutte in abito in grigio perla, ho creato dei bouquet romantici e frizzanti in bianco e rosa cipria.

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph Sergio Sarnicola

Ph Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph Sergio Sarnicola

Ph Sergio Sarnicola

Per, il suo bouquet, Hannah ha scelto il bianco e verde. Un bouquet in stile naturale perfetto per l’ abito e l’acconciatura.

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph Sergio Sarnicola

Ph Sergio Sarnicola

Per la cena all’aperto, candele e piccoli mazzolini in vasi di vetro appoggiati  lungo il tavolo imperiale.

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Poter incontrare gli sposi personalmente dopo mesi di contatti virtuali è sempre un piacere e una sorpresa.

Hannah e Luke sono una coppia adorabile, innamorata e gioiosa.

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Ph @Sergio Sarnicola

Un grazie alle stupende foto di Sergio Sarnicola



 

Un viaggio ispirazionale nel mondo del floral design

 
 

A luglio mi sono ritagliata un paio di giorni per andare nel Nord dell’Inghilterra a conoscere Fiona, titolare di Firenza Floral Design (una dei 20 top floral designer selezionati dal quotidiano inglese The Telegraph). E’ da tempo che seguo il suo lavoro e trovo il suo stile molto interessante. Siamo riuscite, tra i nostri vari impegni, a trovare una giornata libera per incontrarci.

Fiona  e i suoi adorabili cani mi hanno accolto nella loro dimora, una storica casa di campagna  nella splendida regione dello  Yorkshire. Sedute nel romantico giardino ci siamo confrontate sugli stili e sulle fonti di ispirazione. Per entrambe la natura è la base del nostro lavoro.

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph Belle and Beau

Ph Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Non sono mancati i fiori per creare  unici bouquet e composizioni in vaso.  Per me è stato molto interessante poter usare una tecnica diversa.

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Con gli stessi fiori ciascuna di noi ha realizzato il proprio bouquet, uno diverso dall’altro.

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and beau

Ph @Belle and beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

Proseguendo nella giornata ho anche incontrato Holly una fotografa che ha scattato queste poetiche foto.

E voi cosa fate quando avete bisogno di trovare l’ispirazione?

Ph @Belle and Beau

Ph @Belle and Beau

 
 

A Milano per il corso intensivo di floral designer

 
IMG_20180318_090314ok.jpg
 

A marzo ho organizzato il corso intensivo di floral design in una location per me inedita “Le spezie gentili” in una Milano con le prime gemme sugli alberi ma anche cieli carichi di pioggia. Valeria, da padrona di casa, ci ha accolto e coccolate in due giornate intense tra fiori e colori.

IMG_20180317_085042ok.jpg
IMG_20180317_085124ok.jpg

Sabato ci siamo concentrate sulle tecniche basilari per l’esecuzione di un bouquet e per la creazione di una composizione in spugna. Per questa giornata di avvicinamento all’uso dei colori e dei loro abbinamenti ho proposto fiori dalle sfumature primaverili del rosa, dal radioso fucsia degli anemoni al rosa tenue delle rose O’Hara. A queste tonalità ho accostato il vinaccia di incredibili ranuncoli.

Untitled design (3).jpg
IMG_20180317_174626ok.jpg

Domenica abbiamo utilizzato colori ancora più primaverili. Per il bouquet il bordeaux era il colore principale con tulipani rolando nero, scabiosa bordeaux scuro, e  le note romantiche ottenute con le incredibili rose vintage “Garden”,  la clematis azzurra/viola e rami di pesco in fiore.

IMG_20180318_092017ok.jpg
Untitled design (4).jpg
IMG_20180318_113543ok.jpg

Per la creazione in spugna, ispirata alla dolcezza del clima primaverile ho proposto i colori pastello del rosa, dell’azzurro, del delicato giallo, e delle note vivaci dell’arancione e del rosso. L’arancione l’ho trovato nei narcisi e il rosso nelle fragole.

IMG_20180318_090013ok.jpg
Untitled design (5).jpg
IMG_20180318_135015ok.jpg

Per chi fosse interessato, ad ottobre ci sarà un altro corso base intensivo tra le dolci colline del Custoza a Verona.

IMG_20180318_141827.jpg
 
 

4 motivi per scegliere il garofano

 
marimonio-autunno-castagnedi-052-ok.jpg
 

Oggi vi voglio parlare del garofano, un fiore troppo spesso sottovalutato senza aver la possibilità di difendersi. 

Le ragioni sono varie tra cui accostamenti poco edificanti realizzati nel passato, oppure utilizzo in tristi occasioni. Ma penso che sia ora di spalancare le porte a questo fiore che può offrire molto per almeno 4 motivi.

P1180504ok.jpg

Innanzitutto,  negli ultimi anni i coltivatori  hanno creato delle tonalità e delle screziature che lasciano a bocca aperta per la loro unicità. Io ne continuo a scoprire e ne rimango sempre meravigliata.

P1260020.JPG
2017-11-30 13.30.25.jpg

Un secondo motivo è la durata. E’ un fiore che può farvi compagnia tranquillamente una settimana (non ha bisogno di molta acqua nel vaso e attenzione agli steli poiché possono essere fragili dove ci sono i nodi).

Terzo motivo, sono fiori che si trovano tutto l’anno e sono piuttosto economici. Sono fiori ideali da “spalla” all’interno di allestimenti floreali.

Ph Paolo Castagnedi

Ph Paolo Castagnedi

P1250883ok.jpg

Quarto motivo: i garofani  dal tenue profumo sono piacevolmente soffici al tatto. Un gruppo di soli garofani bianchi assomiglia alla panna montata. E poi per la consistenza e il movimento dei petali,  ricordano velluti sontuosi.

P1260017.JPG

Infine ricordo che nel linguaggio dei fiori i garofani significano amore puro.

Ph Paolo Castagnedi

Ph Paolo Castagnedi

E voi avete mai pensato di sceglierli per un dono o per decorare casa vostra?

 
 

Dietro le scene dello shoot per un pic-nic country chic

 
@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

 

Pic-nic per festeggiare in modo alternativo un matrimonio,  un compleanno o un addio al nubilato.

Quest’idea mi frullava da tempo in testa e si è realizzata quando per la prima volta con Cristiana ho visto il Relais Corte Guastalla e ho conosciuto Orietta.

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

Nel giro di un paio di giorni Cristiana ed io abbiamo deciso di realizzare questo shoot  ispirazionale coinvolgendo: Orietta e suo marito, Manuela Piccoli e Marco Bravi. In questa prima parte i momenti della preparazione e domani il risultato finale.

Vi presento la squadra al completo:

Orietta e suo marito, che ci hanno ospitato durante lo shoot.

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

Manuela Piccoli, arredatrice d’interni con il suo stile Shabby Chic elegante e romantico, scova nei mercati d’antiquariato in Francia ed in Italia pezzi particolari ed unici. Con il suo gusto abbiamo “arredato” il parco con lanterne in ferro battuto, poltrone, cuscini, sedie da giardino vintage. Sempre lei ha pensato alla mise en place con piatti in porcellana bianchi con delicate decorazioni floreali, piccole alzate in peltro, bicchieri in cristallo, posate d’argento e vecchie tovaglie in cotone lavorato.

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

Marco Bravi e suo figlio Massimiliano riescono sempre con la macchina fotografica e sensibilità a cogliere l’atmosfera e i dettagli.

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

Cristiana wedding planner e regista della giornata.

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

Io ho pensato ovviamente ai fiori che ho creato in stile naturale e romantico con fiori dal sapore campestre accostati a lussureggianti peonie, delicati boccioli di lisianthus , ulivo, rosmarino e verde di stagione.

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

Un’ultima frase per descrivere il mood: fresco e frizzante, ma anche romantico ed elegante con un gusto retro, nelle tonalità pastello.

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

@ Marco Bravi

MAX_6819.jpg
MAX_6922.jpg

Grazie a Gaia  per i segnaposti e il libro degli invitati!

 
 

Fiori e vino

 
P1250883ok.jpg
 

Nei vigneti della Valpolicella si è svolto l’evento organizzato da Allegrini per la presentazione del vino Fieramonte amarone classico, riserva D.O.C.G 2011.

La scelta naturale della palette per questo evento è stato il colore del vino: rosso porpora. Attorno a questo elemento ho sviluppato il mood floreale.

IMG_0941.jpg

Per il pranzo dal mood rustico,  nel vigneto Fieramonte, ho usato il giallo, l’arancione ed una spruzzata di rosso aranciato. I filari di vite con i grappoli maturi di uva nera sono stati la scenografia ideale per risaltare le sfumature del solidago giallo oro, della dahlia arancione, della matricaria con il cuore giallo e delle bacche di rose rosso arancio.

P1250849ok.jpg

Per la cena di gala, il fiore attorno a cui è ruotato tutto il design è stato la dahlia rosso bordeaux. Per enfatizzare l’eleganza della dahlia ho abbinato l’intenistà del cosmos, il viola della bacche di viburnum e la luminosità dei garofani e rose pesca. La trasparenza dei bicchieri da vino usati questa volta anche per i fiori ha donato movimento e luminosità alla tavola.

IMG_0939.jpg
IMG_1034.jpg
IMG_0980.jpg
IMG_1022.jpg

Infine, per la fontana del peristilio ho creato un bosco autunnale con rami di quercia, di cotinus, di lentisco, di amaranthus e piccoli melogrami come portafortuna. E la luce delle candele erano le lucciole nel bosco...

Grazie a Caterina Mastella per avermi inviato le foto di questo evento.

Untitled design (4).jpg
IMG_1083.jpg
 
 

Mood autunnale per il corso intensivo di ottobre

 
PA080190ok.jpg
 
 

Atmosfera unica e irripetibile per l’ultimo corso intensivo di floral design che si è svolto il primo weed-end di ottobre.

Ecco gli ingredienti che hanno contribuito a rendere straordinarie queste due giornate:

· un gruppo di 7 persone composto da  Natascia, Alessia, Nadia, Giorgia, Caterina, Silvia ed Elena, curiose e attente. Ognuna di loro con i proprio sogni, le proprie passioni, tutte decise a condividere questo percorso;

Untitled design (9).jpg

· la location Relais Corte Guastalla, accogliente e immersa nel verde delle colline di Custoza;

Untitled design (8).jpg

· il sole che ci ha permesso di godere del suo calore durante i momenti di relax;

Untitled design (12).jpg

· i colori intensi e brillanti dei fiori autunnali, dai crisantemi bordeaux al cioccolato dei cosmos al rosso rubino delle ortensie, alle tonalità più delicate dei rosa pastello delle rose O’Hara dal profumo inebriante, fino alla leggerezza del panicum;

Untitled design (10).jpg
Untitled design (11).jpg

· i quaderni sempre unici nei tessuti floreali di Unsusit.

P1260004ok.jpg

Questo è  il  4° corso intensivo che organizzo, per me è sempre una esperienza intensa. Lo scambio che avviene tra me e le persone che partecipano  è intenso, stimolante e impagabile. Ecco di cosa parlo: “Legno di Cylon....pieno, deciso, croccante, inebriante, magico, speciale, unico... così questa mattina, Tania ci ha accolto in questa splendida corte..la luce della mattina che entrava dalle finestre, candele che riempivano di luce la sala, un grembiule ripiegato sul tavolo, un quaderno rivestito con un tessuto unico e un piccolo rametto di meline rosse per ricordarci che la natura è un'opera d'arte... e poi là, vicino al camino i nostri fiori!” Post di Natascia

Untitled design (13).jpg
PA080140ok - Copia.jpg
PA080159ok - Copia.jpg
PA080226ok.jpg
PA080228ok.jpg
PA080238ok.jpg
PA080237ok.jpg

Un grazie ad Elena, una delle partecipanti,che con la sua macchina fotografica ci ha regalato questi scatti.

 

Corso intensivo di floral design

 
 
 

Sono trascorsi un paio di mesi da quando il fotografo Marco Bravi mi ha consegnato le foto dell’ultimo corso intensivo organizzato a febbraio. Nel frattempo ho rifatto il restyling del sito, lavoro intenso ma gratificante, e proseguito con una nuova serie di corsi di floral design incentrati sul design floreale per matrimoni ed eventi. Il prossimo in programma è a fine giugno: se volete date un’occhiata al link.

Quando ho ritirato le immagini,  sono rimasta senza parole per ciò che Marco è riuscito a cogliere: la bellezza dei fiori, angoli inediti della location, la concentrazione delle partecipanti, il relax nei momenti di pausa, l’attenzione durante le spiegazioni, l’emozione di ciascuna nel realizzare la propria creazione.

A proposito di fiori la primavera mi ha permesso di scegliere tra una vasta gamma di colori e specie. Solo per citarne alcuni: tulipani, ranuncoli, giacinti, anemoni  e iris.

Ho parlato di concentrazione e attenzione, durante queste due giornate. Ogni partecipante si è aperta a questo nuovo mondo accettandone la sfida.

Avevo scritto un post sul primo corso intensivo di luglio dell’anno scorso, vi lascio il link dove potrete leggere nel dettaglio come si erano svolte le due giornate.

Prima di lasciare lo spazio alle immagini voglio ringraziare per queste due giornate indimenticabili le partecipanti Chiara, Federica, Bianca, Martina, Samantha, Sara, Caterina, Arianna e Cinzia, Marco per le foto, la collaborazione di Elvira e l’ospitalità di Giulia di Villa La Valverde.

ABC_3898li.jpg
 

DECORAZIONI FLOREALI PER UN EVENTO IN VILLA ALLEGRINI

 
ImgCopertina1.jpg
 

Questa primavera in occasione della manifestazione di Vinitaly ho creato le decorazioni floreali per l’ evento a villa Allegrini in Valpolicella. Il fil rouge di tutte le decorazioni floreali è stato il quadro di Kandknski – Composition VI -  a cui è stata dedicata l’etichetta del vino La Grola presentata in anteprima mondiale durante  il Vinitaly.  Le creazioni floreali hanno fatto da cornice durente le intense giornate presso lo stand Allegrini e le serate in villa.

Ispirandomi a Kandisky mi sono lasciata trasportare nello scegliere i colori. Ho creato due palette di colori, una più vivace e frizzante, accentuando la nota del rosso con la gloriosa Rotschild per lo stand e, l’altra, più delicata ed elegante, per le serate in villa con le rose rosa antico “Quicksand”.

Essendo all’inizio di aprile ho potuto usare i ranuncoli bulbilli in diversi colori, varie tipologie di tulipani, anemoni come elemento principale per ciascuna creazione floreale. Per enfatizzare la bellezza e la sontuosità dei fiori in villa, ho usato vasi di vetro trasparenti, candele e specchi. La trasparenza dei vasi, lo scintillio delle candele e i riflessi degli specchi hanno creato un’atmosfera magica.

Tutte le splendide foto sono dello studio fotografico Marco Bravi!